Manutenzione ordinaria

Il settore “Aree Verdi” nasce in CIMS a metà degli anni ottanta e rappresenta oggi il fiore all’occhiello di una realtà intersettoriale.

Possiamo vantare un’elevata esperienza nell’ambito della manutenzione ordinaria del patrimonio verde, sia esso pubblico o privato. In particolare, ci occupiamo di:

  • SFALCIO E/O TRINCIATURA TAPPETI ERBOSI

Eseguiamo la manutenzione ordinaria delle superficie erbose con tecniche e, di conseguenza, attrezzature differenti in funzione dell’area oggetto d’intervento:

  • La tecnica mulching, nata negli Usa a inizio anni 90 con l’obiettivo di ridurre i conferimenti di residui erbosi nelle discariche, consiste nel falciare l’erba con macchine rasaerba dotate di lame appositamente progettate e di un piatto di taglio bombato il quale consente il mantenimento dell’erba tagliata in sospensione al suo interno per il tempo necessario alla fine triturazione della stessa affinché i residui vegetali possano essere ridistribuiti sul terreno.

“Buono per la natura” I residui di falciatura ricchi di azoto tornano sul prato come fertilizzante naturale inoltre si riduce la perdita di umidità del suolo.

  • Sfalcio del manto erboso con raccolta: viene eseguito nei giardini di maggior pregio con l’utilizzo di macchine progettate e realizzate con l’obiettivo prioritario della sicurezza e dotate di sistema di aspirazione e raccolta integrato alla stessa.
  • Trinciatura: tecnica che consiste nello sminuzzamento dell’erba che viene eseguita in aree verdi di minor pregio.
  • TRINCIATURE FORESTALI
  • DECESPUGLIAMENTO DI SCARPATE

CIMS è dotata di una macchina radiocomandata che può lavorare nei luoghi più ostili, con pendenze fino a 55° e dove l’accesso è molto difficile. I punti di forza di questa attrezzatura sono sicuramente Sicurezza e Comfort in quanto radiocomandata a distanza (150 m) pertanto non espone direttamente l’operatore a rischi indotti dall’attività lavorativa.

  • SFALCIO BANCHINE STRADALI

Effettuiamo taglio delle erbe infestanti, rovi ed arbusti, di bordi o scarpate stradali mediante l’ausilio di trattore con braccio idraulico ed attrezzo trinciatore-sfibratore della larghezza di lavoro 1,00 – 1,20 m e completamento manuale con decespugliatore per le rifilature della segnaletica stradale e di infrastrutture quali muretti, guard rail, ecc….

  • CONCIMAZIONI MANUALI E/O MECCANICHE DI TAPPETI ERBOSI, ESEMPLARI ARBOREI E ARBUSTIVI, SIEPI
  • RIGENERAZIONE DI TAPPETI ERBOSI:  consiste nella trasemina del tappeto erboso per rigenerare zone rade o disseccate mediante vari modi: spaglio, traseminatrici a file, traseminatrici a punte (effetto spaglio ma più efficente), segue una sabbiatura leggera e la spazzolatura mediante reti metalliche o in gomma o spazzole plastiche.
  • VERTICUT DI TAPPETI ERBOSI: consiste nel taglio verticale del cotico, non deve andare sotto la superficie dell’erba, il suo scopo è ridurre il feltro e la densità dei culmi.
  • CAROTATURA DI TAPPETI ERBOSI: consiste nella rimozione meccanica di carote di substrato, serve a modificare la struttura del terreno allegerendolo o per riattivare drenaggi; generalmente le carote di risulta vengono asportate, ma se non necessario si possono distruggere con macchinari appositi e lasciare nel terreno, se asportate si aggiunge sabbia o mix sabbia/torba e si spazzola facendo attenzione a richiudere la quasi totalità dei fori.
  • CHIODATURA TAPPETI ERBOSI: consiste nel praticare fori di diverse dimensioni a seconda del caso, per arieggiare il terreno e permettere all’acqua e all’aria di andare più in profondità, i fori non vanno chiusi.  
  • POTATURE DI PRODUZIONE DI ARBUSTI DA FIORE O DI CONTENIMENTO DI ARBUSTI DECIDUI E PERSISTENTI
  • POTATURE DI SIEPI SIA IN FORMA LIBERA CHE OBBLIGATA;
  • VANGATURA DI MACCHIONI DI ARBUSTI E/O SIEPI
  • IRRIGAZIONI MANUALI DI ESEMPLARI ARBOREI E/O ARBUSTIVI O SIEPI
  • TRATTAMENTI ANTIPARSSITARI E ANTICRITTOGAMICI A TAPPETI ERBOSI, SIEPI, ESEMPLARI ARBOREI E/O ARBUSTIVI
  • SARCHIATURA, DISERBO MANUALE E PULIZIA AIUOLE
  • SPOLLONATURA E/O SPALCATURA ESEMPLARI ARBOREI
  • POTATURE DI CONTENIMENTO, RIFORMA CHIOMA E/O RIMONDA DEL SECCO DI ESEMPLARI ARBOREI
    • POTATURA DI CONTENIMENTO di esemplari arborei decidui sia a chioma espansa che a chioma piramidale siano essi siti in alberata stradale o in area verde.  Le potature di contenimento vengono eseguite per eliminare o ridurre le interferenze degli alberi con edifici, elettrodotti, fari della pubblica illuminazione, ecc…, e si eseguono secondo il criterio della potatura a tutta cima  e del taglio di ritorno.
    • POTATURA DI RIFORMA: questo genere di potatura viene eseguita quando sorge l’esigenza di variare la forma di un albero ritenuta non più idonea ai fini produttivi e/o ornamentali.
    • POTATURA IN FORMA OBBLIGATA: si tratta della potatura di Taxus, Buxus e Cupressus.
    • POTATURA DI RIMONDA SECCO: viene eseguita preferibilmente nel periodo estivo e ha lo scopo di eliminare le branche e/o i rami non più vegeti.
  • ABBATTIMENTO DI ESEMPLARI ARBOREI
  • ESTIRPAZIONE E/O FRESATURA CEPPAIE
  • CONTROLLO MEDIANTE VERIFICHE PERIODICHE FUNZIONAMENTO IMPIANTI D’IRRIGAZIONE
  • RACCOLTA E TRASPORTO MATERIALI DI RISULTA VEGETALI